.
Annunci online

UNIVERSOPOLITICO
blog di attualità e di cultura politica
POLITICA
6 luglio 2008
Sergio Flamigni
                                  
Copertina del libro 'Trame atlantiche'Copertina del libro 'Il mio sangue ricadrà su di loro'Copertina del libro 'La tela del ragno'













Sergio Flamigni è nato a Forlì il 22 ottobre 1925.
Ha iniziato l'attività politica nel 1941 con la partecipazione all'attività clandestina di un gruppo culturale di giovani antifascisti di Forlì e poi con l'adesione al Partito comunista
Consigliere comunale a Forlì dal 1956 al 1960 e Consigliere provinciale dal 1960 al 1964.
Nel maggio 1968 fu eletto alla Camera dei deputati, nella circoscrizione di Bologna.
Incarichi parlamentari.
Nella quinta legislatura (1968 - 1972) membro della Commissione Presidenza del Consiglio - Interni e della Commissione speciale bicamerale antimafia.
Rieletto alla Camera dei Deputati nella sesta legislatura (1972 - 1976), vice presidente della Commissione Presidenza del Consiglio - Interni e membro della Commissione bicamerale antimafia.
Nella settima legislatura (1976 - 1979), rieletto alla Camera dei Deputati, vice Presidente della Commissione Presidenza del Consiglio - Interni.
Nell'ottava legislatura (1979 - 1983) eletto al Senato, membro della Commissione per gli Affari Costituzionali Presidenza del Consiglio e Interni e della Giunta per l'elezione e delle immunità parlamentari. Nominato nella Commissione d'inchiesta parlamentare sul caso Moro e nella Commissione antimafia.
Nella nona legislatura (1983 - 1987) rieletto al Senato, membro della Commissione Affari Costituzionali, Presidenza del Consiglio - Interni. Nominato nella Commissione parlamentare d'inchiesta sulla loggia massonica P2 e nella Commissione speciale bicamerale antimafia.
Cessata l'attività parlamentare ha intrapreso un'intensa attività di ricercatore e di studi sui fenomeni del terrorismo, della P2 e della mafia.



I libri che ho deciso di proporvi sono il riassunto dell'intensa attività parlamentre di Flamigni, un'attività vera e non solo di facciata come accade per molti nostri parlamentari.
Vengono trattate tematiche particolari, che se inserite in un certo contesto storico possono aprire gli orizzonti.
Non si tratta di dietrologia, ma solo di una sana ricerca della verità.

A volte può sembratre che l'autore esageri nelle sue conclusioni, ma non bisogna farsi ingannare dai sentimenti razionalistici, spesso le conclusioni definite "folli" di Flamigni si sono rivelate essere poi la verità.

Tre letture da acquistare.
CULTURA
13 maggio 2008
Alcuni libri

Leggere è diventato quasi impopolare nella società contemporanea, invece non si capisce a fondo l'importanza di una pratica fondamentale per l'apprendimento e la conoscenza, atta a fondare e diffondere una cultura mediata e consapevole.

Propongo qui di seguito alcuni libri che hanno caratterizzato la mia formazione politica e culturale.

Libri di Scienza Politica:

- Corso di scienza politica, G.Pasquino

- I sistemi elettorali, G.Pasquino

- La democrazia in trenta lezioni, G.Sartori

- I partiti politici nelle democrazie contemporanee, O.Massari

 

Libri di Storia:

- Da popolo a cittadini. Gli Europei, F.Malgeri

- Fascismo e antifascismo, E.Gentile

 

Libri sui partiti

- Storia del PCI, G.Galli

- Storia della DC, G.Galli

- I partiti della repubblica, L.Lotti

- La stagione del centrismo, F.Malgeri

 

Libri d'interesse politico

- La tela del ragno. Il delitto Moro, GFlamigni

- Stereotipi nazionali, A.Montanari

- L'Europa degli interessi (le lobby), G.Pirzio Ammassari

- Sociologia Economica, C.Trigilia

 

Questi sono solo pochi titoli cui dare interesse. Sarei grato se nei commenti mi consigliaste qualcosa.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica libri storia

permalink | inviato da FrancescoA. il 13/5/2008 alle 8:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio